Distribuzione territoriale dei vini di questo blog

Tuesday, December 19, 2006

LE DOLCI BOLLICINE ITALIANE CHE SFIDANO IL MONDO. IL RECIOTO DI SOAVE SPUMANTE D.O.C.G.


Nel nostro Paese sento spesso ragionamenti poco lucidi sugli spumanti. In alcuni casi si esalta lo champagne francese (a mio avviso in Francia si producono spumanti eccellenti), in altri lo si sminuisce. Il denominatore comune di molti discorsi rimane comunque il predominio culturale e di opinione riservato agli spumanti secchi. Siamo vittime di un malcelato senso di inferiorità, alimentato anche dal fatto che in molti casi gli spumanti dolci vengono venduti a prezzi bassissimi, con dei livelli qualitativi impresentabili.

Fortunatamente la realtà è diversa e riserva delle meravigliose eccezioni. Il Veneto, terra di vini raffinati e dallo stile inconfondibile, presenta anche in questo campo la perla che può stupire e deliziare il mondo. La cura e la perseveranza dei produttori di questa cara regione, hanno creato negli anni uno spumante dolce dalla classe ineguagliabile: il Recioto di Soave Spumante D.O.C.G.

Il Recioto di Soave, meglio conosciuto nella sua tipologia tranquilla, è un vino dolce naturale ottenuto dalla vinificazione di uve a bacca bianca, appartenenti in prevalenza alle cultivar Garganega e Trebbiano di Soave, sottoposta a cernita ed appassimento su graticci. L'area di produzione, come previsto dal disciplinare, ricade in parte del territorio di alcuni comuni della Provincia di Verona.

La presenza del Recioto nel territorio veronese pare che sia di antichissima origine. Cassiodoro, segretario del re ostrogoto Teodorico, ne testimonia l'esistenza in una sua epistola del V secolo. Molto interessante anche l'origine del nome, che pare derivi dal termine dialettale "recia", che identifica la parte più matura dei grappoli, destinata poi all'appasimento.

Negli ultimi decenni la moderna tecnologia ha sposato con armonia la grande tradizione di questo grande vino, la cui eccellenza è universalmente riconosciuta. Così, il Recioto base, viene sottoposto alla spumantizzazione con il trattamento in autoclave, meglio noto come "metodo Martinotti-Charmat", ottenendo il Recioto Spumante.

I miracoli laici nascono solo dall'armonia tra l'uomo e la natura. La grandezza del Recioto di Soave Spumante ha un fascino che ha del sacro.

Pochi sono i produttori che realizzano questo vino magnifico. Desidero menzionare in questa sede quello commercializzato con il marchio Maximilian I, prodotto dalla Cantina di Soave. Presenta un colore giallo paglierino, carico e caratteristico, con una spuma densa e persistente. Il profumo è gradevolmente floreale, che ricorda in alcuni casi la melata di bosco. Il sapore è dolce, fruttato, dalla elevata rotondità glicerica e con una gradevole e peculiare nota amarognola nel retrogusto.

Si accompagna con eleganza ai dolci della tradizione del Natale italiano. Perfetto, a mio avviso, l'abbinamento che si realizza con un buon pandoro di pasticceria (i migliori risultati li ho ottenuti con il Pandoro Ore Liete Perugina, reperibile solo in negozi specializzati).

Quanto costa?? La quotazione di questo vino si attesta a circa 14 euri in enoteca. Sicuramente un ottimo rapporto qualità/prezzo, per quello che considero uno dei migliori spumanti dolci esistenti.

Allora cosa dire??? Buona Salute a Tutti!!! Pierluigi Salvatore.

NELLE FOTO: VIGNETO IN PROVINCIA DI VERONA, GRAPPOLO DI UVA GARGANEGA, MONETA AUREA RAFFIGURANTE IL RE TEODORICO, BOTTIGLIA DI RECIOTO DI SOAVE SPUMANTE "MAXIMILIAN I", PANDORO ORE LIETE PERUGINA.


2 comments:

danielad said...

Ehilà! Piero, buone feste.

Daniela

pierosalvatore said...

Grazie Daniela!! Buone feste e Buona Salute!!