Distribuzione territoriale dei vini di questo blog

Saturday, May 06, 2006

MONTEPULCIANO D'ABRUZZO COLLINE TERAMANE D.O.C.G.


Il commento dell'amico Antonio Candeliere è molto attinente e richiama ad uno sguardo d'insieme sulla realtà enologica abruzzese, in prosecuzione a quanto da me già scritto sul montepulciano d'abruzzo.
La DOCG colline teramane riguarda il territorio di molti comuni della Provincia di Teramo, la più settentrionale della Regione. L'istituzione della denominazione d'origine garantita, avvenuta nel 2003, corona un percorso di successo, di impegno, di abnegazione e di serietà partito dall'epoca delle guerre puniche ed arrivato ai nostri giorni.
Produttori piccoli e grandi del comprensorio (tra i quali Camillo Montori, Elio Monti e Dino Illuminati) si sono applicati con grandi sforzi al raggiungimento di importanti obiettivi, volti al miglioramento qualitativo e promozionale, che hanno portato i loro vini sulle tavole di tutto il mondo: non si contano i personaggi famosi ed i capi di Stato che hanno dimostrato il loro apprezzamento per i prodotti dell'enologia teramana.
La sintesi perfetta di questo percorso è senza dubbio il disciplinare di produzione istitutivo della DOCG, creato in modo da non ammettere equivoci di alcun genere. Tale disciplinare prevede, ad esempio, un titolo alcolico minimo molto alto e l'assoluto divieto per la pratica dell'arricchimento (cosa per esempio non del tutto vietata per altre DOCG, anche molto blasonate).
Non sono ancora molti i prodotti in commercio con tale denominazione, a causa della forbice temporale che intercorre tra la sua recente istituzione ed i periodi di invecchiamento minimi.
Ho avuto la fortuna di degustarne alcuni, tutti di grandissima qualità. Presentano e preservano tutto il carattere del vitigno montepulciano: vini molto asciutti, colore rubino intenso, odore etereo, sapore pieno e vellutato. Memorabile il Castellum Vetus” 2003 prodotto dall' "Azienda Agraria Centorame" di Casoli di Atri (TE). Insignito dalla gran menzione al concorso Vinitaly 2006 e dalla Medaglia d'Oro al banco di assaggio di Torgiano. E' un vino di grande eleganza e dotato di grande potenza, gusto molto persistente ed ottima bevibilità, nonostante il suo elevato grado alcolico (15% vol.!!).
Il prezzo in enoteca è molto contenuto (considerando la sua eccellente qualità ed il suo prestigio) e si aggira intorno ai 16-17 euri. Sicuramente spesi benissimo.
Allora cosa dire? Buona Salute a tutti! Pierluigi Salvatore.

Nella foto: vigneto nel Comune di Controguerra (TE).

4 comments:

Terence Hughes said...

Buona miniguida alla regione teramana, e grazie...forse ci incontremo quest'estate su questa strada del vino.

Italian Wine Guy said...

Illuminati, Montori e Monti...exceptional producers

a cevola
http://acevola.blogspot.com/

Italian Wine Guy said...

illuminati, montori and monti...excpetional wine makers...bravo!

a cevola

http://acevola.blogspot.com/

pierosalvatore said...

Surely true!! Did u taste Centorame and Emidio Pepe?